Video storytelling e viral marketing: la #grandegiornata di Wind

C’era una volta il consumatore passivo. Lo facevi sedere lì, buono, davanti la tv, lo bombardavi di pubblicità, e lui rimaneva a subire, immobile ed impassibile, tutto quello che gli propinavi.

Un bel giorno, però, nella sua scintillante armatura è arrivato il web 2.0. Ha tolto le catene al nostro consumatore e, attraverso un’arma potentissima, nota col nome di “Social Network”, gli ha conferito la possibilità di esporre le proprie idee ed opinioni, di creare contenuti, e di far sentire prepotentemente la propria voce.

Le aziende si sono dovute immediatamente adattare al nuovo stato di cose, ed adottare politiche nei confronti dei “liberati” consumatori (ribattezzati prosumer) del tutto diverse rispetto al passato.Non bastava più informare. Bisognava coinvolgere e, soprattutto, narrare.

Oggi, attraverso lo storytelling, i brand iniziano a raccontare storie. I prodotti iniziano ad essere storie. Ed il marketing diviene narrativo. Sono sempre più i consumatori che scelgono un brand o un prodotto per i valori che esso incorpora in sé e che comunica attraverso le storie che racconta.

Wind con la sua campagna istituzionale “Una grande giornata” (un approfondimento qui), va a vele spiegate verso questa direzione.

Attraverso un piccolo pezzo di cinema, creato in collaborazione con Ogilvy & Mather Advertising, l’azienda di telecomunicazioni torna ad esplorare il rapporto tra uomo e tecnologia, mettendo in scena la contrapposizione fra vita reale e vita virtuale, fra tecnologia amica che aiuta a vivere e tecnologia che isola.

Con lo spot, che è stato diffuso solo sul web, Wind esce fuori dagli schemi, andando oltre la semplice pubblicità promozionale, proponendosi in modo quasi paradossale ai propri clienti: una società di telecomunicazioni che attraverso la propria campagna pubblicitaria non descrive i benefici che derivano dall’utilizzo della tecnologia e degli smartphone; anzi, fa completamente l’opposto.

Il video è diventato immediatamente virale, registrando un alto indice di gradimento da parte degli utenti web.

Ad un mese dal lancio il cortometraggio ha totalizzato oltre 8 milioni e mezzo di visualizzazioni su Facebook e più di 1 milione e 200 mila visualizzazioni su Youtube. Numerosi sono stati anche i commenti positivi sul video e le interazioni degli utenti. Secondo la classifica ‘YouTube Ads Leaderboard’, la campagna istituzionale di Wind è risultata la pubblicità creativa più popolare nel mese di agosto. Anche Creativity online, la più autorevole rivista internazionale di comunicazione, ha riconosciuto l’essenza del lavoro che Wind sta facendo con Ogilvy & Mather Italia e ha pubblicato in prima pagina il film col messaggio “Spot for Wind Reminds Us That Technology Is Not Enough.”

È proprio il caso di dire che per Wind è stata una grande giornata!

 

 

 

Buzzoole

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...