4 semplici regole per sopravvivere al Natale

Per affrontare con entusiasmo la vigilia e a seguire il pranzo di Natale coi parenti, bisogna attenersi a poche, semplici, ma fondamentali regole, di seguito illustrate.

Regola n.1: Finché potete state alla larga. 

La cena comincerà intorno alle 19. Il mio consiglio è non rientrare prima. Fuggiamo. Espatriamo. SCOMPARIAMO! Si è bruciata la pasta al forno? Non si trova la tovaglia rossa ? Il capitone è scappato? Non siete presenti, ergo…non sono problemi vostri!

Tenetevi impegnati.

L’evento che ad esempio è ormai diventato parte di diritto della mia tradizione natalizia è il brunch con gli amici la mattina della vigilia. Ci vediamo intorno a mezzogiorno, e cominciamo coi primi brindisi. Poi i secondi, i terzi, i quarti, i quinti…insomma, ci siamo capiti.

Regola n.2: Bicchiere sempre a portata di mano. 

Rispettate questa, ed anche vostra zia, sì proprio quella che vi saluta col pizzicotto sulla guancia, vi risulterà simpatica.

Regola n.3: Siate vaghi. 

Si sa che l’incubo peggiore delle feste sono le temutissime domande poco invadenti da parte sempre degli stessi parenti, che a confronto gli interrogatori della polizia sembrano un quiz di Jerry Scotti.

Come evitarle? Non si può.

Come rispondere? Disorientateli.

-La fidanzata non l’hai portata?  Questo è l’inverno più caldo degli ultimi 100 anni!

-Quando ti sposi?  Ma hai sentito che Belen e  De Martino si sono lasciati?

-QUANDO TI LAUREI? 42, che poi è la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto.

La regola n.2 gioca nel caso specifico completamente a vostro favore.

Regola n.4: Svignatevela!

Dopo cena, quando il tavolo da gioco si riempie, vostro cugino litiga con vostro fratello per l’ultimo roccocò, il nonno dorme col gatto sulla pancia davanti il caminetto con la televisione accesa a volume sparato, è quello il momento giusto. Afferrate le chiavi dell’auto e SCAPPATE!  Casa di un amico, in piazza con gli altri, in giro in macchina a cantare a squarciagola, va bene tutto. L’importante è continuare a festeggiare. E a brindare. Il giorno dopo sarete talmente rintronati che anche il pranzo di Natale risulterà una passeggiata. Se riuscirete ad alzarvi dal letto.

Buzzoole

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...