#makeitbright: il vero modo di vivere lo sport

Mettiamo da parte per un attimo prestazioni, numeri e statistiche. Mettiamo da parte interessi e finalità. Torniamo alla piazza davanti scuola. Ai SuperSantos da recuperare. Agli zaini piazzati come pali delle porte. Torniamo alle magliette sudate, alle ginocchia sbucciate, ai pomeriggi estivi quando era sempre troppo presto per tornare a casa. Agli skate-boards, i pattini a rotelle e alle mountain bike con il cambio shimano. Al “chi arriva prima alla fine della strada” o alla valida alternativa “chi arriva ultimo è un asino”.

Torniamo per un attimo a guardare lo sport con gli occhi da bambino. Lo sport come divertimento, passione, condivisione, unione.

Lo sport come gioia di vivere il momento, come mezzo attraverso cui si può trasformare tutto ciò che è ordinario, le azioni di tutti i giorni, in straordinario.

Ed è proprio quello che ha voluto fare Diadora, attraverso la campagna “Make it bright”, rendendo una semplice consegna di un paio di scarpe un evento epico.

La campagna-staffetta di Diadora

Un cliente, ordinando on-line un paio di Diadora N9000ITA, senza saperlo ha attivato il pulsante di avvio di una sorprendente staffetta, in cui sono stati percorsi 1500 km da 70 corridori provenienti da 10 paesi diversi. I runners si sono passati la scatola di scarpe partendo dall’Headquarter Diadora con sede a Caerano di San Marco (Treviso) fino alla destinazione finale a Barcellona. L’evento, che si è tenuto dall’11 al 19 febbraio, poteva essere seguito in diretta collegandosi al sito makeitbright.diadora.com che, giorno dopo giorno, teneva traccia del pacchetto che viaggiava attraverso l’Europa.
L’intento di Diadora è quello di unire persone accomunate dalla gioia di praticare sport e dal desiderio di vivere in maniera “bright”, riportando in primo piano l’amore per lo sport in un ambiente in cui si tende piuttosto a parlare di performance, pressione e profitto.

Lo sport secondo Michele

Non riesco ad immaginare la mia vita senza lo sport. È sempre stato una costante. Sia da spettatore, ma soprattutto da protagonista. Al rugby, ad esempio, devo tanto. Mi ha insegnato cosa vuol dire far parte di qualcosa, lavorare insieme agli altri per un obiettivo comune, andare oltre le tue potenzialità per il bene della squadra. Mi ha insegnato valori come condivisione, lealtà, rispetto per i compagni e per l’avversario. Gli sport individuali, come il nuoto ed il tennis, invece, mi hanno permesso di cercare e scovare i miei limiti. Mi hanno insegnato a superarli. A spingermi sempre più oltre. La passione. La tenacia. La grinta. La forza di volontà.

Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla. (Pierre de Coubertin)

Lo sport come stile di vita

Dicono che il nostro corpo sia il risultato dello stile di vita che conduciamo.

D’altra parte l’attività sportiva, insieme ad alimentazione ed abitudini sane, è uno dei pilastri su cui si fonda  uno stile di vita salutare (di cui vi ho già parlato nell’articolo 3 utili consigli per uno stile di vita healthy in vista dell’estate).

Siamo lontani dalle pressioni della pratica agonistica e dalle costrizioni dello sport inteso come supporto ad una dieta ipocalorica. La perdita di peso è solo uno dei benefici che lo stile di vita healthy porta con sé. In questo senso, infatti, gli obiettivi e le finalità della pratica sportiva sono diversi: aiuta a mantenerci in forma, spinge a migliorarci continuamente, a superare i nostri limiti, aumenta la nostra autostima, fa crescere quello che è il nostro benessere generale, non solo fisico. Più energia, produttività, consapevolezza: cambia il nostro modo di affrontare la vita. Mens sana in corpore sano, qualcuno una volta ha detto. Mai citazione più azzeccata.

Ci si può drogare di cose buone… E una di queste è certamente lo sport.
(Alessandro Zanardi)

Vi ho convinti vero? Non ancora? Pensate che svolgendo regolarmente attività fisica potete, anzi DOVETE, mangiare di più.

Ora sono certo di sì.

Buzzoole

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...