La coda del vicino è sempre la più veloce

Mancano 20 minuti alla partita. Torni da una trasferta di lavoro, traffico in autostrada, ma contro ogni aspettativa sei quasi arrivato. Prendi la tua uscita. Fila al casello. Non demordi. Questo è il momento giusto di far valere il tuo 30 in analisi, conquistato con sudore e sacrificio. Questa è la tua occasione di far venire finalmente fuori l’ingegnere stratega che è in te. Dai una rapida occhiata al numero di auto, la loro velocità media, la rapidità di esecuzione degli addetti al pagamento. Valuti l’eventualità della cassa automatica. Numeri e formule ti si parano davanti agli occhi stile “a beautiful mind”, calcoli che si risolvono da soli, dati che si semplificano e confluiscono verso un’unica corsia, che davanti a te si illumina.
Fai così la tua scelta.

Attenzione, però! Non hai tenuto conto di una cosa. Se è vero, infatti, che il toast cadrà sempre dalla parte imburrata e che se qualcosa può andare storto lo farà, è anche in particolar modo vero che la coda che sceglierai non sarà mai la più veloce. Soprattutto quando hai fretta. Un po’ come avviene al supermercato quando hai solo il cartone di latte da pagare. Sei tu a scegliere. E ricorda che se per una volta, una sola volta nella tua vita, hai provato l’ebbrezza di essere nella corsia più veloce…fidati: eri nella corsia sbagliata. Solo per errore puoi aver scelto la coda più veloce. Lo dice Murphy.

Ma c’è una scorciatoia a tutto ciò, che tu non hai valutato, almeno per quanto riguarda le file al casello, che ha un nome ben preciso: Telepass. Un po’ come la cassa veloce al supermercato, ma più affidabile.

Con un canone di poco più di un euro al mese, paghi il pedaggio semplicemente transitando sulle corsie dedicate, senza fermarti al casello, senza necessità di ritirare il biglietto, fare calcoli assurdi che ti porteranno inevitabilmente a fare ancora più tardi e quindi a perderti tutto il primo tempo della partita che aspettavi da inizio campionato.

Il servizio dedicato storicamente agli automobilisti autostradali si è recentemente aggiornato ed è diventato ancora più smart. Quando non viaggi in autostrada, puoi pagare il ticket dei parcheggi convenzionati negli aeroporti, stazioni, città e fiere, senza necessità di ritirare il biglietto e senza dover accedere alle casse per il pagamento, evitando le code in ingresso e in uscita. Inoltre, puoi pagare con il tuo smartphone grazie al servizio gratuito Telepass Pyng (disponibile tramite app per Android e iOS e mobile site https://m.pyng.telepass.it) la sosta sulle strisce blu nelle città convenzionate, l’accesso all’area C di Milano ed anche l’acquisto e ritiro del biglietto sullo stretto di Messina senza passare dalla biglietteria.

Se non vuoi costringerti ad una vita di sintesi post partita, la prossima volta informati.

Per tutte le info, visita il sito o la pagina Facebook. 

Buzzoole

 

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...