Ti ci hanno mai mandato a Quel Paese?

Alcuni sono famosi per la buona cucina ed i prodotti tipici.

Altri per le bellezze naturali ed i panorami mozzafiato.

Alcuni ancora per i fatti di cronaca, non sempre rosa e da rivista patinata.

Ma c’è un paese, unico in Italia, che deve la sua fama ad un qualcosa che uno scaramantico come me fa fatica anche solo a nominare: LA JELLA.

Già, avete capito bene.

Stiamo parlando di Colobraro, un piccolo paesino lucano, in provincia di Matera, di 1320 abitanti, di cui 1091 sono i maggiorenni (per farvi rendere conto dell’età media), famoso per la sua nomea di essere il “Paese più sfortunato d’Italia”. 

Provate a chiedere un’indicazione agli abitanti dei paesi confinanti e vi infilerete in una processione di scongiuri: dita che toccano ferro, si trasformano in corna, frugano  nelle tasche. E poi ti mandano dritto a “quel paese”. Sì perché è meglio non nominarlo non si sa mai.

La gente del posto ci scherza su. I negozianti si sono adattati e vendono amuleti scaccia-jella. Ma è normale che non ne possano più di questa situazione. Essere trattati come il peggiore dei jettatori non fa piacere a nessuno.

Proprio per questo motivo, al sindaco Andrea Berardo è venuta una geniale idea, cercando nella fortuna la modalità per dar corso ad una nuova pagina del suo paese.

Quando ha appreso che  il jackpot del nuovo SuperEnalotto aveva raggiunto cifre da capogiro superando la soglia dei 90 milioni di euro, ha messo in piedi un maxi sistema di 1.100 quote, coinvolgendo quasi tutti gli abitanti del borgo.

Sisal, poi, trovando molto interessante e valoriale le iniziative del valoroso Sindaco, ha deciso di regalare una quota del sistema ad ogni abitante maggiorenne di Colobraro.

Le schede sono state distribuite domenica scorsa nella piazza del Comune, con una grande festa, generando un forte riscontro social mediatico, in particolare su Twitter. Gli utenti del social dell’uccellino, infatti, rimasti affascinati da questa storia che ha del particolare, hanno messo su una vera e propria campagna di supporto utilizzando l’hastag #iotifocolobraro e mandandolo nei trending topic nella giornata di domenica.

Non sappiamo ancora se Colobraro riuscirà nell’impresa.

Comunque vada, però, mi sento di dire grazie al sindaco per avermi fatto scoprire un luogo, seppure un po’ sfigato, ma ad un altissimo tasso di instagrammabilità.

Buzzoole

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...