Alzala, Cristiano!

Cristiano Ronaldo il solito fortunato, sopravvalutato, raccomandato.

Cristiano Ronaldo l’impomatato, lo sbruffone.

Più meritevole di stare sulle patinate che su un campo da calcio.

Cristiano Ronaldo l’antipatico, altezzoso, egoista ed egocentrico.

La primadonna.

Quello che si infuria con i compagni se la palla non gli viene servita come la chiede lui.

Quello che vuole segnare sempre.

Cristiano Ronaldo il tre volte pallone d’oro. Il campione che ha vinto praticamente qualsiasi competizione per club a cui abbia partecipato.

Sarà per questo che sei criticato dai più. Sarà per questo che per me sei tu il più forte.

Perchè il tuo numero è anche il mio. Perché mi somigli. Con la voglia di vincere sempre ed a qualsiasi costo. Di primeggiare. Di essere il migliore.

E ieri sera l’hai dimostrato. Ancora una volta. Dopo il terzo pallone d’oro. Dopo la Champions. Hai saputo essere determinante anche dalla panchina, una posizione per te assolutamente insolita.

E questa coppa te la meriti, ora più che mai.

Ti meriti di vincere per la prima volta con la maglia della tua nazionale, che non hai mai disprezzato ma solo onorato, un europeo in cui non hai brillato come goleador, in cui hai faticato a trovare anche la porta.

Ti meriti di vincere una finale che ti ha visto in campo per soli venticinque minuti. Una finale che ti ha visto piangere di dolore, di dispiacere, di gioia. Una finale in cui il male al ginocchio ed una vistosa fasciatura non ti hanno impedito di correre e saltare, anche col rischio di farti male. Non ti hanno impedito di esortare ed incoraggiare i tuoi compagni. Li hai spronati uno ad uno. A dare il meglio. Come fai tu.

Allora alzala, Cristiano! Questa coppa è tua.

Alzala perché nella finale dell’europeo 2016 hai dimostrato più che mai di essere un fuoriclasse. Un bomber. Un leader.

E non importa se il Portogallo non ha esaltato, se non è stata forse sul campo la più bella e la più forte di tutti. Tu ed i tuoi compagni avete vinto nello stadio di chi si sentiva già vincitore. E tu li hai guidati, li hai spinti a crederci.

Perciò alzala, Cristiano!

Tutta l’Europa è ai tuoi piedi. Ti applaude anche chi normalmente ti chiama sbruffone esaltato. Li hai costretti a ricredersi.

Nell’anno della Champions, dell’europeo e del quasi quarto pallone d’oro.

Alzala ancora una volta.

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...