Dura la vita da instagramer? Ci pensa #irista

Pensate che la vita di un instagramer sia tutta viaggi, cuori ed orologi?

Vi sbagliate di grosso.

Beviamo il caffè perennemente freddo, ci svegliamo all’alba per  immortalare piazze completamente deserte. Ci tuffiamo nelle pozzanghere di testa per cogliere il riflesso dopo la pioggia. Ci arrampicano su dirupi alla ricerca dello scatto più originale.

Ci vedete spesso di spalle o in piedi sulle sedie di bar e ristoranti (quelli coi tavoli fighi) completamente incuranti di chi c’è intorno.

In branco o da soli, maciamo chilometri su chilometri.

Le difficoltà che un instagramer si trova ad affrontare quotidianamente non sono poche, e riguardano soprattutto l’aspetto tecnico.

L’algoritmo è la nostra bestia nera, ma non solo. Immaginate quintali di immagini da editare, sistemare, modificare, catalogare, selezionare.

Si consumano tragedie di livelli epici quando perdiamo nei labirinti della nostra gallery quella riteniamo sia la foto della vita (il che succede ogni 3-4 scatti).

Per non parlare di quando compare sul display del nostro smartphone, proprio mentre siamo lì ad immortalare il momento perfetto, la fatidica scritta che recita inesorabile: MEMORIA INSUFFICIENTE.

Panico. Ansia. Paura. Morte.

Che succede? Che si fa?

Per fortuna che c’è irista. Ha il nome da supereroina e forse in parte lo è.

Sto parlando della piattaforma lanciata da Canon che dà la possibilità di archiviare ogni immagine, accessibile da computer o tramite app, sia per Android che per iOS.

I vantaggi? Innumerevoli.

La qualità delle foto resta intatta poiché vengono conservate le immagini originali senza compressione. Si integra con lo smartphone e le raccolte sono accessibili da qualsiasi dispositivo, in modo da liberare spazio e scongiurare il pericolo della memoria insufficiente.

Inoltre, grazie all’introduzione delle tag intelligenti, le immagini sono catalogate sulla base di ciò che raffigurano o di come sono state scattate, senza perdere tempo con tag manuali.

Ed, infine, i più megalomani possono trasformare le proprie gallerie in fotolibri di alta qualità senza uscire dall’app.

A proposito…inserendo il codice sconto “Ogwiayyw” (valido fino al 31 Marzo) al momento del pagamento, avrete subito uno sconto del 20% per stampare il vostro fotolibro.

Irista, quindi, ci risolve buona parte dei problemi legati alla gestione e all’archiviazione delle nostre foto.

Con quelli inerenti all’algoritmo, invece, mi sa che ci tocca conviverci.
Buzzoole

Annunci

Autore: uncertomichele

Instagramer, social addicted, devoto alla Apple. Gioca a tennis, ma non si perde una partita di calcio. Attratto dalla bellezza, adora vestire bene e frequentare posti fighi. Alla continua ricerca di novità, è una vittima delle limited edition. Deve avere tutto e nessuno può avere ciò che lui già possiede. Una personalità forte. A volte addirittura ingombrante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...